Conoscenza del legno/tipologie

Cosa c’è da sapere sul legno

Il legno è la materia prima più antica, rinnovabile e quindi la più sostenibile del mondo. Il legno, il cui peso è costituito fino al 50 percento da carbonio, lega una grande quantità di CO2. Una costruzione in legno può quindi legare il biossido di carbonio e per la durata della sua esistenza sottrarlo al ciclo della CO2.

Nella costruzione di case, nella produzione di mobili o addirittura di strumenti musicali, al legno vengono richieste caratteristiche qualitative tanto tecniche quanto estetiche, che questo materiale da costruzione è in grado di soddisfare senza alcun problema.

Informazioni sul legno di conifere

Legno di conifere

Nella costruzione in legno si utilizza prevalentemente legno di conifere. La conifera più utilizzata è senza dubbio l’abete rosso.

Legno di conifere locali

Legno di conifere estere

Abete rosso

Hemlock

Abete bianco

Redwood

Larice

Western Red Cedar

Douglasia

 

Pino silvestre

 

Pino cembro

 

Pino strobo

 

Tasso

 

Abete rosso

Alburno e durame dello stesso colore, chiaro con una tonalità tendente al giallo, inscurimento giallo-bruno alla luce. Il legno presenta una bella lucentezza serica. Il legno di abete rosso offre buone proprietà meccaniche, un trattamento della superficie senza problemi e si presta molto bene all’incollaggio.
Densità = 430 kg/m³

Campi di utilizzo

Legno da costruzione e per la realizzazione di strutture, in lavori di edilizia interni ed esterni quali realizzazione di scale, armadi, porte, telai per serramenti, mobili, rivestimenti in perlinato, pannelli per pavimentazioni. Molto richiesto dall’industria cartiera. Gli abeti rossi ad anelli ottimali provenienti da zone montane forniscono legname adatto alla realizzazione di strumenti musicali.

Abete bianco

Legno di colore bianco-grigiastro, ma non così chiaro come l’abete rosso, spesso con tonalità blu-rossastra, buona lavorabilità.
Densità = 430 kg/m³

Campi di utilizzo

Legno per impiallacciature, tavole non refilate, listelli per finestre, legno per la realizzazione di strutture, assicelle, pareti e pile di assi, tavole parallele di diverse larghezze per il rivestimento di pareti e tavole per cassette, legno per casserature e pallet.

Larice

Il larice è un albero montano nativo delle Alpi. In quanto essenza di valore, il larice è stato trapiantato in ampie parti dell’Europa centrale, a quote superiori ai 500 metri s.l.m. Nel Cantone dei Grigioni e nel Vallese, ma anche nell’Altopiano svizzero, sono presenti riserve di larici. Anche in presenza di condizioni atmosferiche mutevoli il durame di larice è uno dei legni di conifere più resistente e duraturo.
Densità = 590 kg/m³

Campi di utilizzo

Tavole non refilate, listelli, legno per la realizzazione di strutture all’aperto, moli, rivestimenti di pareti esterne, liste massicce per pavimenti, rivestimenti di perline, scandole, materiale per recinzioni.


Informazioni sul legno di latifoglie

Legno di latifoglie

Quando nelle costruzioni in legno si utilizza legno di latifoglie, si tratta soprattutto di legno di quercia, frassino o faggio.

Legno di latifoglie locali

Legno di latifoglie estere

Quercia

Limba

Frassino

Sipo

Olmo

Iroko

Acero

Okumé

Faggio

Abachi

Noce

Bankirei

Castagno

 

Ciliegio

 

Tiglio

 

Robinia (falsa acacia)

 

Quercia

Il legno di quercia presenta una spiccata porosità anulare, nell’alburno è chiaro e bianco-giallastro, nel durame bruno-giallastro chiaro fino a bruno scuro. Il legno, quando è fresco, ha un marcato odore di conciante. Il durame della quercia è molto resistente agli agenti atmosferici e sott’acqua si conserva praticamente senza limiti. È facile da lavorare e possiede un’elevata resistenza.
Densità = 700 kg/m³

Campi di utilizzo

Strutture sottoposte a forti sollecitazioni in interni ed esterni. Viene utilizzato anche nella costruzione di strutture immerse e nella carpenteria navale. Utilizzo per parquet, finestre, porte, scale, mobili massicci o impiallacciati.

Frassino

Alburno chiaro, molto largo; durame in genere come l’alburno, giallastro o rosso pallido, spesso con tonalità scura velata. Il legno di frassino presenta una lieve lucentezza serica. Il legno di frassino è facilmente lavorabile e, soprattutto se trattato al vapore, presenta un’elevata elasticità.
Densità = 720 kg/m³

Campi di utilizzo

Legno da impiallacciatura, in particolare per tranciato e sfogliato. Legno speciale per attrezzi sportivi, manici, pioli. Legno usato tradizionalmente per la costruzione di carri.

Faggio

Nell’alburno e nel durame bruno-giallastro fino a bruno-rossastro. Il faggio si presta bene a trattamenti con vapore che ne rendono il colore rossastro e più uniforme.
Densità = 750 kg/m³

Campi di utilizzo

Sfogliati per pannelli di compensato, legno per la realizzazione di strutture e dotazioni nella costruzione di interni. Mobili, parquet, scale.

Holzbau SchweizIl portale della industria costruire in legno svizzera