Opere in legno

Orgoglio ligneo: alcuni esempi di opere edili in legno

Le opere edili plasmano il volto dell’ambiente circostante e in un certo senso risaltano come «fari» nel paesaggio.

Watt d’Or 2014: casa plurifamiliare a Kriens

Nel 2006 l’Ufficio federale per l’energia UFE ha istituito il premio svizzero per l’energia «Watt d’Or». Con questo riconoscimento si intende dare risonanza a prestazioni buone e straordinarie nel settore dell’energia e destare l’interesse dell’ampio pubblico verso le tecnologie energetiche innovative. Il premio 2014 per la categoria «Edifici e spazio» è andato a una casa plurifamiliare di cinque piani a Kriens, LU.

Sotto la committenza di Marie-Theres e Markus Portmann, in via Kirchenrainweg 4a, è sorto un edificio dai consumi energetici ottimizzati in grado di soddisfare i valori target dell’efficienza energetica presenti e futuri. La casa plurifamiliare rispetta i requisiti dello standard Minergie-A-ECO ed è costituita di calcestruzzo riciclato e abete bianco proveniente dalla regione. Sul tetto, un impianto fotovoltaico produce l’energia elettrica necessaria, mentre una pompa di calore aria/acqua fornisce l’energia termica.

Mehr über den Artikel im First 1/14

Mehr Informationen über das Objekt

 

 

Progetti di risanamento della Kämpfen für Architektur AG

L’architetto Beat Kämpfen, titolare dello studio di architettura Kämpfen Architektur AG a Zurigo-Altstetten, è diventato famoso in tutta la Svizzera per una serie di progetti pionieristici ed innovativi nel settore delle costruzioni efficienti dal punto di vista dell’energia. Dal 1996 punta con coerenza sull’architettura solare e sull’edilizia ecologica, impegno che gli è valso lo status di pioniere del settore.

Ad oggi, nella sola città di Zurigo, Kämpfen ha realizzato tre progetti che, seppur differenti per quanto riguarda la situazione di partenza, si basano tutti sullo stesso principio: risanare non vuol dire necessariamente demolire completamente e costruire a nuovo un edificio sostitutivo. Secondo Kämpfen, è dimostrato che un rinnovo ampio e profondo si rivela essere la soluzione più ecologica e anche la più economica. Se poi si deve costruire un nuovo edificio sostitutivo, la priorità va data all’efficienza.

Mehr über den Artikel im First 2/13

Risanamento totale di un edificio cittadino ad uso abitativo

 

Per la nuova costruzione di una casa plurifamiliare a Zurigo-Wiedikon, Kämpfen ha deciso di ingrandire la proiezione orizzontale. In questo modo la zona della cucina e del bagno è stata organizzata in modo più efficiente e più pratico per gli inquilini. La superficie abitativa è aumentata del 20 percento. Il tetto a sud è stato dotato di collettori solari termici e di moduli fotovoltaici. Questo progetto di ristrutturazione è stato premiato nel 2011 con l’Isover Energy Efficiency Award.

Mehr Informationen über das Objekt

Nuova costruzione sostitutiva per una casa plurifamiliare

L’edificio a uso abitativo, di piccole dimensioni, situato a Zurigo-Höngg è un buon esempio di edificio ad elevata efficienza di Kämpfen. La casa ha pressoché la forma di un cubo e quindi anche un ottimo rapporto tra volume e superficie. La pompa di calore riceve energia tramite una geosonda, mentre i campi di collettori solari caricano il serbatoio dell’acqua direttamente con energia solare termica e l’impianto fotovoltaico produce più elettricità di quanta non sia necessaria per l’impiantistica domestica. La nuova costruzione è stata premiata nel 2012 con il premio «Solarpreis».

 

Mehr Informationen über das Objekt

Risanamento e costruzione di annesso per una villa antica

 

Una casa di rappresentanza del 1924 a Zürichberg avrebbe dovuto essere demolita per lasciare posto ad una nuova costruzione. Alla fine si è deciso tuttavia in favore di un risanamento della villa e della costruzione annessa di una nuova casa unifamiliare. L’antica villa è ora una casa che ospita più generazioni. Nella vecchia struttura vive la generazione più giovane, mentre nella casa di nuova costruzione quella più vecchia.

Mehr Informationen über das Objekt

Tamedia: costruzioni in legno senza chiodi né viti

Nell’estate del 2013 la sede dell’editore Tamedia, situata nel centro di Zurigo, si è trasferita in un nuovo edificio adibito a uffici di sette piani, realizzato completamente in legno. Responsabile della straordinaria costruzione è l’architetto giapponese Shigeru Ban. Il suo incarico era quello di creare delle postazioni di lavoro allettanti, sviluppare un progetto per un edificio sostenibile e realizzare una nuova costruzione di pregio qualitativo a un prezzo ragionevole.

Shigeru Ban ha deciso a favore di una costruzione in legno di abete rosso. A partire da 1400 elementi costruttivi prefabbricati in legno che sono stati prodotti con struttura a telaio e incastrati insieme, in due anni di lavoro, è sorta la prima costruzione del giapponese in Svizzera. I progetti e le costruzioni dell’architetto giapponese sono caratterizzati da un mix di struttura giapponese tradizionale e moderna architettura occidentale nonché dall’utilizzo di materiali da costruzione insoliti.

Come già per il pluripremiato edificio del golf club Nine Bridges nella città sudcoreana di Yeoju, per la nuova costruzione di Tamedia, Shigeru Ban ha collaborato con l’azienda di costruzioni in legno della Svizzera orientale Blumer-Lehmann. Quest’ultima è stata responsabile anche di ulteriori progetti internazionali. A titolo di esempio si possono citare le montagne russe in legno più grandi del mondo, anch’esse realizzate in Corea del Sud, e il tetto ondulato per il Kilden Performing Art Centre in Norvegia.

Mehr über den Artikel im First 1/13

Mehr Informationen über das Objekt

 

 

Holzbau SchweizIl portale della industria costruire in legno svizzera