Efficienza energetica

Strategia energetica 2050

Dato l’aumento globale della popolazione e del benessere, anche la Svizzera si avvia rapidamente verso un’era in cui scarseggeranno l’energia e le risorse. Per restare concorrenziali a lungo termine, occorre aumentare notevolmente l’efficienza nel settore energetico.

In Svizzera il 40 percento del consumo energetico e delle emissioni di CO2 è riconducibile agli edifici. Il settore edilizio ha quindi l’obbligo, e al contempo l’opportunità, di contribuire all’aumento dell’efficienza energetica e climatica delle opere edili della Svizzera. Senza significativi aumenti di efficienza degli edifici su suolo svizzero non sarà possibile raggiungere gli obiettivi che si prefiggono sia la politica climatica che la politica energetica.

L’attuazione di una politica climatica ed energetica sostenibile porterà alla necessità di ottimizzare gli edifici lungo tutto il loro ciclo di vita. Costruire diventerà di conseguenza molto più complesso. L’agenda è determinata da questioni relative a consumi di energia grigia, emissioni di CO2, efficienza superficiale e volumetrica, flessibilità spaziale per le future generazioni o costi di rinnovo e demolizione controllata.

Dalle stime dei potenziali è emerso che circa 1,5 milioni di edifici in Svizzera devono essere ammodernati dal punto di vista energetico. Attualmente ogni anno viene risanato solo l’1 percento degli edifici. L’ammodernamento energetico degli edifici non si limita al solo isolamento: nell’ambito di progetti di risanamento globali si dovrebbe anche verificare se gli immobili esistenti devono essere completati con annessi e sovrastrutture.

 

 

Maggiori informazioni nella panoramica del mercato

Holzbau SchweizIl portale della industria costruire in legno svizzera