Ordinanza sulla protezione dei giovani lavoratori (OLL 5)

15/05/2017

L’introduzione del piano di studio 21 ha reso necessario l’abbassamento del limite di età di protezione per i giovani lavoratori a 15 anni. Vi illustriamo le misure concrete che saranno adottate e le loro conseguenze avranno per le aziende formatrici.

«Misure collaterali», perché?
Con l’introduzione del piano di studio 21 capita sempre più spesso che gli studenti inizino un apprendistato a 15 anni (o ancora prima), quindi a un’età inferiore rispetto al limite di età di protezione per i giovani lavoratori che finora era di 16 anni. Per tenere conto di questa nuova situazione è stata adeguata l’Ordinanza 5 concernente la legge sul lavoro (OLL 5). L’età limite di protezione dei giovani lavoratori è dunque passata da 16 a 15 anni. A seguito dell’abbassamento per legge del limite di età di protezione dei giovani lavoratori si è resa necessaria anche l’adozione di misure collaterali volte a garantire la sicurezza sul lavoro e la tutela della salute. Le associazioni professionali ora stanno elaborando questi documenti, i cui contenuti dovranno poi essere applicati dalle aziende. Qualora l’apprendistato comprenda lavori considerati pericolosi, come nel settore delle costruzioni in legno e in gran parte dei tirocini, solo tali misure collaterali specificate nell’«Allegato 2» ai piani di studio consentiranno di assumere ancora giovani di età inferiore ai 18 anni.

Come si dovrà procedere?
Holzbau Schweiz in questo momento sta finendo di elaborare la documentazione. La SECO ha già approvato le misure, quindi la prossima fase prevede l’approvazione dell’Allegato 2 da parte della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI), la quale dovrà poi trasmettere queste informazioni ai cantoni.

Successivamente questi ultimi avranno il compito di controllare le aziende, ma avranno tempo 2 anni. Di regola questo controllo dovrebbe essere assolto tramite un’autodichiarazione, attraverso la quale l’azienda otterrà una nuova autorizzazione per la formazione.

Applicazione nelle aziende
L’Allegato 2 con le misure di accompagnamento concernenti la sicurezza sul lavoro e la tutela della salute è stato elaborato per i ruoli di Carpentiere/Carpentiera AFC e Addetto/Addetta alla lavorazione del legno CFP. Tale lavoro è stato svolto in stretta collaborazione con la soluzione di settore Holzbau Vital. Alle aziende di costruzioni in legno che aderiscono a Holzbau Vital non sarà quindi richiesto uno sforzo eccessivo per l’applicazione di tali misure. L’applicazione verrà verificata tramite il rapporto di formazione elettronico. A tal proposito, ad autunno 2017 verranno organizzati da Holzbau Schweiz dei corsi di formazione regionali, già programmati per l’introduzione del nuovo apprendistato quadriennale. I corsi saranno svolti nelle seguenti sedi e date:

29.9.17 Buchs (SG)

4.10.17 Herisau

23.10.17 Zollikofen

30.10.17 Interlaken o Frutigen

9.11.17 Goldau

14.11.17 Wetzikon

17.11.17 Lenzburg.

I moduli per l’iscrizione saranno forniti più avanti.

Holzbau SchweizIl portale della industria costruire in legno svizzera