Prefabbricato e personalizzato

04/10/2017

Un progetto faro nel vecchio centro di un paesino della Val Mesolcina mette in evidenza il potenziale futuro della Carpenteria Alpina. La carpenteria grigionese intende stabilirsi nel settore della costruzione in legno con elementi prefabbricati.

 L’impresa punta sul design personalizzato e, in qualità di membro della sezione Ticino/Moesa di Holzbau Schweiz, su una segheria ticinese che fabbrica legno lamellare.

Un committente con idee ben chiare, una zona centrale e mura intaccate dall’umidità, ecco, questa potrebbe essere una descrizione in sintesi del progetto di casa monofamiliare che la Carpenteria Alpina ha realizzato a San Vittore (GR) nel 2015/16. O se si vuol essere più precisi: il futuro proprietario della casa desiderava avere le camere da letto nel seminterrato per proteggerle dai rumori della strada ed esigeva l’accesso al giardino dal salone al pian terreno. Inoltre si immaginava stanze aperte e luminose, profili chiari e un design funzionale. A questo si sono aggiunte le prescrizioni in merito alle costruzioni su zone centrali dettate dal Comune: l’architetto competente per le richieste di costruzione ha dichiarato che la casa non avrebbe dovuto presentare un volume e un’altezza superiori alla costruzione originale in pietra. Si è anche dovuto tener conto che l’acqua penetrava sul lato posteriore dell’edificio attraverso il vecchio muro in pietra. «Il nostro compito è stato quello di trovare un punto di accordo tra i desiderata del committente, il contesto naturale e gli oneri imposti a livello costruttivo», spiega Luca Bottinelli, che gestisce dal 2011 gli affari dell’impresa a conduzione familiare Carpenteria Alpina nella Val Mesolcina. La valle del sud grigionese italofona è conosciuta per il passo del San Bernardino.

Realizzazione rapida
Il reparto di progettazione interno ha dato seguito alle direttive: ha realizzato le camere, la stanza per gli hobby e l’impiantistica e la cantina nel seminterrato. Ha dato vita a un’abitazione moderna con uno spazioso salotto e una cucina aperta al pian terreno. Ha predisposto due posti auto nel giardinetto per il quale non sussistevano particolari idee di realizzazione. A causa dell’umidità dei muri in pietra i progettisti hanno optato per lo smantellamento integrale del vecchio edificio. Hanno impermeabilizzato le pareti della cantina che danno sul giardino mediante membrane e hanno cementato le fondamenta. Per il resto si è trattato di eseguire lavori di carpenteria nel senso contemporaneo del termine. Sulla base di una costruzione in legno la Carpenteria Alpina ha realizzato le pareti mediante elementi prefabbricati. «Nel paesino sono rimasti tutti sorpresi dalla velocità di realizzazione dell’abitazione», racconta Bottinelli. I tempi di realizzazione di poco più di 6 mesi sono stati comunque insolitamente lunghi per una costruzione in legno e questo è da ricondursi esclusivamente alle circostanze particolari del progetto, riferisce il trentunenne capomastro per costruzioni in legno. Osservando l’edificio dall’esterno non sono riconoscibili gli interni in legno. I pannelli applicati sulla facciata conferiscono alla casa un sobrio tocco di modernità.

Nuovo impianto di lavorazione
Accanto alle attività di carpenteria e di copertura tetti tradizionalmente prestate dalle aziende ticinesi e della Val Mesolcina, la Carpenteria Alpina esegue anche attività di lattoneria. Impiega inoltre da circa dieci anni un disegnatore che ha progettato finora prevalentemente tetti e complesse costruzioni in legno, ma che sta lavorando sempre di più anche a interi edifici. «Individuiamo un grande potenziale nel design personalizzato e nella realizzazione di elementi prefabbricati», aggiunge Bottinelli. La sua azienda sta investendo in un impianto di lavorazione che esegue progetti realizzati in CAD in modo del tutto automatico e con estrema precisione.

«Così facendo possiamo adattare secondo le esigenze del cliente la massa necessaria per gli elementi: un grande vantaggio nelle ristrutturazioni in angoli tortuosi di vecchi paesini o nel trasporto su vicoli stretti, come è spesso il caso dalle nostre parti.» I clienti apprezzano anche che l’azienda fornisca un servizio a 360 gradi, dalla pianificazione alla direzione dei lavori. L’azienda collabora con partner locali nella realizzazione del progetto per l’esecuzione di lavori di muratura, di installazione dei sanitari o dei componenti elettrici, degli infissi o per i trasporti. Anche in quanto a materiali la PMI punta sul locale. Il legno, in gran parte incollato, viene infatti fornito dalla Filippi SA di Airolo, la segheria nel vicino Ticino. Bottinelli conferma che la collaborazione, per così dire «dalla e per la regione», ha un buon impatto sulla clientela.

Una domanda soddisfacente
È arrivato il tempo della specializzazione dell’azienda. San Vittore, porta della Val Mesolcina, dista soltanto dieci minuti di macchina da Bellinzona ed è quindi un luogo di residenza interessante. «Molte case vecchie nel nostro bacino d’utenza vengono sopraelevate e ristrutturate», spiega il direttore della Carpenteria Alpina. Al di sotto della strada che separa la parte vecchia dal nuovo centro del paesino, è sorta negli ultimi anni una zona industriale. Anche la Carpenteria Alpina di Grono vi si è trasferita dal 2013, in un punto leggermente più interno alla valle, inaugurando la nuova sede in occasione del 30° anniversario dell’azienda. L’impresa a conduzione familiare, alla quale partecipano anche la moglie di Bottinelli e il cognato, rappresenta nella località di San Vittore con i suoi circa 800 abitanti un importante datore di lavoro. Impiega infatti 40 persone. Circa 30 collaboratori provengono dai dintorni, gli altri sono pendolari provenienti dalla vicina Italia.

La fiducia nel sistema di costruzione ha dato i suoi frutti
Positivo il colloquio tra il committente e Bottinelli, tenutosi come si suol dire nella Svizzera meridionale nel cosiddetto «grotto», a distanza di un anno dall’ingresso nell’abitazione. Il proprietario si sente a suo agio nella luminosa abitazione che ha provveduto ad arredare secondi i suoi gusti. Un’ampia facciata di finestre su entrambi i piani, che ha potuto essere realizzata sul modello dei vecchi e grandi portoni tipici dei fienili, lascia penetrare tanta luce in casa. Le scale, opera della Carpenteria Alpina, comunicano leggerezza e trasparenza grazie alle pareti in vetro. L’uniforme allestimento degli interni e le travi bianche del soffitto comunicano una sensazione di comfort, tipico di un’abitazione moderna. Sistema di riscaldamento azzeccato: un’ecologica pompa di calore aria-acqua che sfrutta l’aria dell’ambiente circostante per riscaldare assicura anche d’inverno temperature gradevoli. In fasi di progettazione e creazione il costruttore non ha registrato problemi degli di nota, soltanto la realizzazione dell’impianto elettrico è risultata leggermente più ostica del previsto a causa delle richieste del proprietario. Per i futuri progetti la Carpenteria Alpina ha intenzione di impiegare fino all’ultima vite i sistemi scelti per l’ampliamento in modo sistematico. Solo così sarà possibile ridurre tempi e oneri inutili.

Holzbau SchweizIl portale della industria costruire in legno svizzera